Servizio di tutoraggio e accompagnamento economico

 

[Small Economy - Accompagnamento economico: foto][Small Economy - Accompagnamento economico: foto]

Il progetto SMALL ECONOMY nasce sperimentalmente nel 2005.

Da allora sono passati più di 10 anni e la sperimentazione ha consentito di impiegare schemi innovativi di risoluzione dei problemi che ad oggi si sono rivelati efficienti ed efficaci.

Il fine del progetto è far uscire le famiglie dalle criticità economiche in cui si trovano e di prevenire l'indebitamento.

Il metodo utilizza un approccio interdisciplinare.

La small economy si basa sull'analisi del bilancio familiare.

Viene approfondita la gestione dal punto di vista strettamente economico (sostenibilità, entrate e uscite, risorse, debiti etc), giuridico (vengono esaminate le diverse tipologie di debiti, gli eventuali sfratti etc e le loro conseguenze giuridiche), sociale (si comprendono le dinamiche relazionali che spingono a consumare e spendere in un modo piuttosto che in un altro), culturale (vengono valutate le diverse 'forme mentis' come la percezione del tempo o l'appartenenza culturale, che possono influire nelle scelte economiche) e religioso (si tengono presente i precetti, come il divieto di ottenere prestiti con tasso di interesse).

La corretta analisi del bilancio consente di prevedere dei piani di supporto per il singolo o le famiglie che necessitano di uscire dalla problematica economica.

Il riassetto di bilancio può avvenire sia grazie a interventi di tipo educativo che grazie a operazioni di mediazione con i creditori, l'attivazione di risorse etc.

I progetti si rivolgono a singoli e famiglie e il territorio diviene parte fondamentale per la buona riuscita degli interventi. Servizi Sociali, comunità, organizzazioni, volontari, servizi pubblici e privati sono risorse chiave che possono integrare chi è in difficoltà, in una logica di interscambio.

SMALL ECONOMY è stato avviato dall'Associazione Nuovi Vicini Onlus, in collaborazione con i servizi sociali del Comune di Pordenone. Il progetto è stato gestito successivamente da Abitamondo in convenzione con gli Ambiti 6.5 (Pordenone) e 6.1 (Sacile). La Caritas Diocesana è partner del progetto.

 


[Small Economy: foto]

 

Il progetto SMALL ECONOMY ha ricevuto il Premio per l'innovazione sociale “Costruiamo il welfare di domani”, promosso dal Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Assistenti Sociali, da Istituto per la ricerca sociale e da Prospettive Sociali e Sanitarie.

Il premio è nato con l’obiettivo di raccogliere, raccontare, valorizzare le migliori esperienze di welfare locale, ovvero le concrete buone scelte e buone pratiche di azione e di intervento.

L'articolo “Il Progetto Small Economy. Percorsi di inclusione oltre la contribuzione economica”, scritto da A. Barachino, M. Marcolin, E. Mariuz, è publicato sul n. 1, inverno 2015 (anno XLV) della rivista “Prospettive Sociali e Sanitarie”.

In fondo a questa pagina il video della premiazione.


I servizi offerti

- CONSULENZA AI SERVIZI SOCIALI

- PRESE IN CARICO DI FAMIGLIE IN DIFFICOLTA: 

   Accompagnamento economico e educazione al bilancio familiare

- CORSI DI FORMAZIONE di economia domestica e gestione del bilancio familiare      (a richiedenti asilo, percorsi per genitori, cittadinanza, giovani etc)

- ALTA FORMAZIONE per OPERATORI e ASSISTENTI SOCIALI

- Lotta allo spreco e promozione della sharing economy

Ci trovi su f alla pagina bilancio familiare!